Quell'eterno sentire           
..segue

27.11.2020

In fondo le emozioni non sono tantissime...gioia, tristezza, rabbia, disgusto, sorpresa, apatia, entusiasmo ecc. ma se ci pensiamo bene sono numericamente meno degli individui presenti su questa Terra da quando è comparso l'uomo...

Eppure ci sembra che quella particolare rabbia o tristezza sia solo nostra, che nessun altro al mondo possa aver provato quella preoccupazione o quell'ansia o ancora quella bramosia...insomma le emozioni sono vissute da tutti ma ciascuno la fa proprie, cioè rende l'esperienza emotiva personale e unica, correlata alla propria storia.

E' questo allora che ci differenzia, la nostra personale modalità di emozionarci di fronte agli avvenimenti, di fronte al nostro modo di percepire la realtà che ci circonda e che ci abita.

Ecco quindi che a situazioni simili le persone reagiscono emotivamente in modo diverso...

Non è nostro compito indagarne il motivo ma in caso di difficoltà e disagio i meravigliosi Fiori di Bach sono un supporto importante.

E non solo un supporto, aggiungo.

Sono proprio una concreta possibilità di comprensione di noi stessi e soprattutto di evoluzione, un prezioso strumento lasciatoci dal Dottor Bach per collegarci col nostro sentire e concederci di sviluppare le nostre virtù come esseri umani, concessione che meritiamo per diritto di nascita.