Pensiero o realtà?     ...segue        

25.11.2020

Questa famosa citazione viene riportata in molte occasioni e non a caso. Credo infatti che sia di grande valore, una saggia e intensa verità, poche parole dense di significato. Leggiamola attentamente:

Le tue convinzioni diventano i tuoi pensieri,
I tuoi pensieri diventano le tue parole,
Le tue parole diventano le tue azioni,
Le tue azioni diventano le tue abitudini,
Le tue abitudini diventano i tuoi valori,
I tuoi valori diventano il tuo destino.

(Mohandas Karamchand Gandhi)

In poche righe Mahatma Gandhi ci esorta ad osservare i nostri pensieri, così come un osservatore esterno potrebbe fare.
I nostri pensieri mostrano direttamente quali convizioni sottendono e dunque cosa ci muove realmente in una direzione o nell'altra. Se credo di non farcela, sicuramente troverò il modo di boicottarmi e non raggiungere un determinato obiettivo. Se nel profondo mi considero debole, sarò probabilmente trattato come un debole. Non è sempre così automatico, ma è piuttosto predittivo.

Allora come mai a volte ci sembra di aver fatto o detto cose in linea con noi stessi ma la realtà non ci restituisce ciò che desideriamo? 

Il processo non è immediato. Siamo così immersi nei nostri pensieri che neppure ce ne rendiamo conto e questo fa la differenza. Ascoltare la propria voce interiore richiede un po' di esercizio ed a volte una consulenza, un confronto, una chiacchierata sincera ci aiutano ad aprire quella breccia nella comprensione di come possiamo fare a pensare in modo diverso per avere risultati diversi, finalmente, più in linea con noi stessi.